Caritas, una “pizza solidale” per i condomini di via Nizza

Pandemia – La Caritas di Torino, il Banco Alimentare del Piemonte in collaborazione con la cooperativa sociale Synergica e la coabitazione giovanile CasaSol, Atc Torino, il 30 aprile effettuano una consegna alimentare di beni di prima necessità agli abitanti dei condomini di edilizia popolare di via Nizza 15 e 17 (circa 80 appartamenti)

618
Giovani volontari consegnano alimentari a domicilio durante l’emergenza covid-19 (foto www.diocesi.torino.it)

La Caritas diocesana di Torino, il Banco Alimentare del Piemonte in collaborazione con la cooperativa sociale Synergica e la coabitazione giovanile CasaSol, Atc Torino, giovedì 30 aprile alle 10 effettuano una consegna alimentare di beni di prima necessità agli abitanti dei condomini di edilizia popolare di via Nizza n. 15 e 17 (circa un’ottantina di appartamenti). Grazie inoltre alla sartoria del Teatro Regio di Torino verranno consegnate mascherine da distribuire ad ogni alloggio.

L’epidemia che stiamo attraversando ha modificato la nostra quotidianità, il nostro modo di “abitare”, la nostra percezione di sicurezza e dello stare insieme. Luoghi, contesti e condomini che già erano caratterizzati da situazioni di disagio oggi sono ancora più colpiti: isolamento, solitudine e senso di abbandono, insicurezza e difficoltà di accesso a beni alimentari di prima necessità sono solo alcuni degli elementi caratterizzanti di questo periodo di emergenza.

La cooperativa sociale Synergica e l’associazione Cicsene attraverso i giovani della coabitazione CasaSol promossa dalla Città di Torino dal 2011 all’interno degli stabili di Edilizia Residenziale Pubblica di via Nizza n.15 e n.17 svolgono attività di volontariato e buon vicinato a sostegno degli inquilini dei due stabili. Tra le attività il miglioramento delle condizioni di vita degli abitanti (gestione conflitti, contrasto solitudine e isolamento, interventi di animazione socio-culturale), prevenire il degrado sociale e fisico degli stabili, favorire l’accesso ai servizi del quartiere.

Oggi i ragazzi continuano a stare “vicini” agli abitanti fronteggiando situazioni emergenziali con particolare attenzione a persone maggiormente colpite (anziani, soli o con problemi di salute) attraverso un numero dedicato, consegnando spese a domicilio, aiutando per le commissioni e facendo sentire meno soli gli inquilini.

La Caritas diocesana di Torino con questa iniziativa intende testimoniare la propria vicinanza a coloro che in questi momenti si trovano a vivere un contesto di isolamento forzato. Talvolta la condizione di fragilità rischia di aggravarsi per un sentimento di solitudine percepito come emarginazione sociale. Caritas ha promosso questa collaborazione volta a rispondere in modo integrale ai diversi aspetti dei bisogni che si presentano tra chi viveva quotidianamente una condizione socio economica vulnerabile, amplificata oggi dagli eventi legati alla pandemia da Covid 19.

I servizi di carità non sono in quarantena, perno fondamentale è l’intenzione di offrire un segno di fraternità, di vicinanza, di amicizia. La fantasia della carità promossa da Caritas diocesana di Torino grazie agli enti coinvolti, si può ammirare anche attraverso una pizza solidale!

Per informazioni mail: duetuniche@yahoo.it, tel. 011.2472029 – 347.6921238.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

otto + 12 =