venerdì 22 giugno 2018

Geopolitica dei Mondiali

In principio, e per tutto il XX secolo, la geopolitica del pallone e la geografia dei Mondiali quasi coincidevano ed erano roba semplice: una...

I desaparecidos del Mediterraneo, parlano le madri

«I nostri figli sono partiti dalla Tunisia su barconi straripanti. Volevano raggiungere l'Europa. Hanno fatto naufragio e ne abbiamo perso le tracce. Alcuni siamo...

Lavoro significa anche diventare cittadini d’Europa

Il Liceo Madre Mazzarello di Torino ha partecipato, quest’anno per la prima volta, al Parlamento Europeo Giovani, uno dei 40 Comitati nazionali che compongono l'...

Il vulcano in Guatemala come Pompei, si teme un’ecatombe

Oltre cento morti, circa duecento dispersi e migliaia di sfollati per l’eruzione del vulcano Fuoco del Guatemala, uno dei quattro attivi nel piccolo Paese...

Profughi, i parroci di Settimo Torinese contro la “linea Salvini”

In merito alla vicenda dei migranti in navigazione sulla nave Aquariusrespinti da Malta e dall’Italia, come parroci, preti e diacono di Settimo ci sentiamo...

Nave Aquarius, quei profughi sono persone

Siamo tornati all’uso degli ‘ostaggi umani’ per fare politica, con una drammatizzazione della questione migranti, in una fase in cui gli sbarchi in Italia...

I missionari su Aquarius, l’Italia non può sottrarsi all’accoglienza

Come cittadini e cristiani siamo esterrefatti e indignati della decisione del ministro degli interni Matteo Salvini che impedisce alla nave Aquarius di portare in salvo nei...

Diventare umani: «Il Salice» al Salone del Libro

Per il terzo anno consecutivo la redazione del Salice, nell’ambito del progetto di alternanza scuola lavoro con «La voce e il tempo» si è...

Bassetti all’Italia: “ci vuole una svolta nel Paese per lavorare insieme”

«Ci vuole una svolta nella vita del Paese per lavorare insieme». La invoca il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e presidente della Conferenza...

Il parroco di Aleppo: «la Siria è un campo di battaglia»

«È una storia di grande sofferenza quella che noi siriani viviamo da otto anni. Una tragedia che purtroppo continuerà, perché la Siria è ancora...