Corso Lecce, la pista ciclabile manda in tilt la viabilità

Borgo Campidoglio – Numerose criticità sulla sicurezza sono state riscontrare dai residenti e dai commercianti in merito alla nuova pista ciclabile che, senza preavviso, ha sconvolto la viabilità del corso. Parlano l’assessore Lapietra, il presidente Cerrato e alcuni cittadini

466

Non si sono certo svegliati di buon umore i cittadini e i commercianti di corso Lecce, nel quartiere Campidoglio, che la scorsa settimana si sono trovati dall’oggi al domani la viabilità del controviale completamente modificata senza alcun preavviso. Accanto alle strisce blu e giallo-blu deliberate dal Comune e annunciate nelle scorse settimane (altro servizio su La Voce e il Tempo in edicola) è comparsa anche una pista ciclabile che collega piazza Rivoli a corso Regina Margherita intrecciandosi con quella che va da strada Antica di Collegno a piazza Bernini.

A fianco al marciapiede c’è ora la pista, poi una fila di parcheggi interrotti dalle aree per i cassonetti della differenziata, e, dunque, la carreggiata che corre a fianco al viale alberato, dove trovano posto altri parcheggi. Quello che fa discutere i residenti e i commercianti non
è certo l’opportunità del progetto di una nuova pista ciclabile quanto l’assenza di un metodo di concertazione in grado di dar voce agli attori del territorio per strutturare gradualmente un piano di modifica della viabilità che tenga conto delle diverse esigenze. Il progetto è stato deliberato dal Comune e dalla Circoscrizione 4 in questo mese. Non ha nulla a che vedere con la pista ciclabile che collega strada Antica di Collegno a piazza Bernini progettata a marzo 2018 finanziata per metà dalla Regione Piemonte e per metà dal Comune di Torino per un totale di 200 mila euro.

Claudio Cerrato

«Quella di corso Lecce», spiega il presidente della Circoscrizione 4 Claudio Cerrato, «è stata ideata con un budget ridotto sfruttando i lavori di Gtt per il disegno delle strisce blu programmate nel quartiere. Dopo i lavori abbiamo riscontrato delle criticità, giustamente segnalate dai cittadini. Abbiamo quindi chiesto al Comune dei fondi per rimediare». Alla riunione di Commissione della Circoscrizione 4 di giovedì 18 luglio l’assessore ai Trasporti,
Maria Lapietra, ha presentato il progetto di fronte ad una platea di cittadini furiosi per l’opera, soprattutto per non essere stati coinvolti nella progettazione. «Nessuno ci ha informati», afferma Omar d’Introno della caffetteria di corso Lecce, «avremmo illustrato le esigenze specifiche del territorio per trovare la soluzione migliore». L’assessore ha affermato di aver informato il presidente della Circoscrizione 4 di ogni mossa.

I commercianti temono danni economici alle loro attività. «La pista», affermano i negozianti del tratto tra via Rosolino Pilo e corso Appio Claudio, «non permette il carico e lo scarico merci, rende difficoltoso il passaggio di ambulanze e mette a repentaglio la sicurezza di ciclisti, pedoni, persone disabili. L’opera, inoltre, non consente più agli automobilisti di fermarsi per acquisti veloci. La carreggiata che collega a corso Regina Margherita e, dunque, all’imbocco della tangenziale, è troppo stretta rispetto al traffico quotidiano della zona».

«La pista ciclabile», sottolinea l’assessore Lapietra, «è stata progettata in tutta sicurezza e tarata sul budget a disposizione, che non ha permesso, ad esempio, passaggi sopraelevati. Ciò che penalizza il commercio non è la viabilità, ma la situazione di crisi che stiamo vivendo. La nuova infrastruttura potrà certamente favorire il commercio da parte dei ciclisti come avvenuto in altre zone della città».

l’Assessore Maria Lapietra

A conferma delle problematiche evidenziate martedì 23 luglio si è verificato il primo incidente davanti al Carrefour express all’angolo fra corso Lecce e via Medici: un camion per lo scarico di merci si è scontrato con un’auto in uscita dal parcheggio in mezzo al controviale. L’assessore, a fronte della criticità illustrate dai cittadini, ha poi rassicurato interventi per offrire un percorso più sicuro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

venti − 16 =