Cottolengo, riaperto l’ambulatorio gratuito per i poveri

Torino – All’Ospedale Cottolengo di Torino (via Cottolengo 13) ha riaperto, dopo la chiusura per l’emergenza Coronavirus, l’Ambulatorio Granetti, nato nel 2016 per aiutare le persone fragili impossibilitate a sostenere le spese sanitarie

1468
La Piccola Casa della Divina Provvidenza (Cottolengo) di Torino

All’Ospedale Cottolengo di Torino (via Cottolengo 13) ha riaperto, dopo la chiusura per l’emergenza Coronavirus, l’Ambulatorio Granetti, nato nel 2016 per aiutare le persone fragili impossibilitate a sostenere le spese sanitarie.

L’ambulatorio, intitolato al dottor Lorenzo Granetti, medico di fiducia di san Giuseppe Benedetto Cottolengo, offre servizi gratuiti, sia infermieristici (iniezioni, controllo dei parametri, medicazioni varie, fasciature, rimozione punti di sutura, ascolto dei bisogni primari e di cura della persona, orientamento per il disbrigo di pratiche amministrative e socio–sanitarie), sia di medicina di base.

Il Centro presta sostegno a persone senza assistenza sanitaria e, attraverso il progetto «Doro», garantisce un supporto medico ed infermieristico per persone affette dalla sindrome di Down e per le loro famiglie.

L’ambulatorio osserva il seguente orario, senza interruzioni per la pausa estiva: da lunedì a venerdì 13-18.30; sabato 8-12.30; domenica 8.30-12.

Per informazioni: tel. 011.5294408, mail granetti@ospedalecottolengo.it, sito www.ospedalecottolengo.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

3 × cinque =