Galli della Loggia, «l’Europa deve cambiare passo»

Intervista – Parla lo storico ed editorialista: tutti gli errori dell’Unione Europea nel processo di integrazione, adesso occorre ripartire al più presto per rilanciare il progetto della Casa Comune. Servono una fiscalità e un bilancio comuni.

108

Pochi giorni ci separano dalle elezioni per l’Europarlamento. Un voto segnato dalla sfida tra europeisti e sovranisti, tra chi vuole una maggior integrazione e chi invece auspica una rivincita del nazionalismo. Con lo storico ed editorialista del «Corriere della Sera», Ernesto Galli della Loggia, abbiamo voluto riflettere su quanto sta accadendo oggi in Europa.

Quale Europa ci troviamo davanti oggi?

È un’Europa che ha commesso alcuni gravi errori, il più grande è stato l’allargamento ad Est, prima di aver sufficientemente consolidato l’Unione esistente. Altro errore, non aver fatto seguire la nascita della moneta unica da una fiscalità e da un Bilancio comune. Detto questo, occorre far ripartire al più presto il processo di integrazione, anche se, sotto questo punto di vista, bisognerebbe aver chiaro a cosa si vuole approdare.

Lei come la vede?

Credo vi siano tre ipotesi: un unico Stato europeo, un modello federale o uno confederale. Un unico Stato significa cancellare le attuali sovranità nazionali: qualcosa di impensabile e infatti nessuno immagina una simile opzione. La seconda possibilità è quella di una federazione come quella americana, in cui ogni Stato avrebbe potestà legislativa su alcune materie, mentre le competenze più generali – difesa, fiscalità, sicurezza, politica estera – sarebbero delegate al governo centrale. Terza opzione, quella confederale, con gli Stati nazionali che mantengono la propria totale autonomia e sono legati da un patto per svolgere alcune azioni comuni in determinate materie. Il tutto senza un effettivo governo centrale.

L’intervista integrale a Ernesto Galli della Loggia è pubblicata su La Voce e il Tempo disponibile nelle edicole. 

PER ABBONARSI 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

quattro + 4 =