Notte dei Santi al Santo Volto sui “passi” di Acutis

Torino – La tradizionale veglia per i giovani nella Notte dei Santi (31 ottobre) si terrà quest’anno nella chiesa del Santo Volto, meditando la figura del novello Beato Carlo Acutis. Si partecipa previa prenotazione sul sito www.upgtorino.it. Diretta straming sui canali social della Diocesi

454
beato Carlo Acutis

«Diventare santi: è promessa di Dio!»: con questa illuminante espressione del Beato Carlo Acutis, il quindicenne appena proclamato beato dalla Chiesa, si aprirà la Veglia nella «Notte dei Santi 2020». Sarà un’edizione molto particolare e senza dubbio complessa. Il programma, che viene qui reso noto, potrebbe infatti subire variazioni anche significative, in relazione alle misure di prevenzione da Covid-19, disposte nei prossimi giorni dai pubblici organi competenti, valutato l’andamento della curva dei contagi. È questa infatti la ragione per cui si è atteso per la pubblicazione della proposta di quest’anno, vista l’incertezza derivante dal riemergere della pandemia.

Alcuni aspetti sono però chiari e condivisibili. Il primo riguarda il tono complessivo di questa edizione, che vedrà unicamente la forma della veglia di preghiera, scandita dall’ascolto della Parola del Signore, della testimonianza dei Santi e dall’adorazione eucaristica. Non sarà perciò offerta la tradizionale proposta culturale, artistica o aggregativa che – in questi anni – ha sempre preceduto e accompagnato l’immancabile appuntamento di preghiera.

Un secondo aspetto riguarda il luogo: la veglia, presieduta dall’Arcivescovo di Torino, si svolgerà presso la chiesa parrocchiale del Santo Volto, in via Val della Torre 11. L’ampiezza degli spazi e la possibilità di parcheggio, nonché la vicinanza alle principali vie di scorrimento della città, dovrebbe consentire in maniera più agevole l’accesso alla veglia.

Il terzo aspetto concerne la modalità di svolgimento: attualmente è prevista in doppia modalità, in presenza fisica e in streaming sui canali social della Diocesi di Torino e di Susa. La presenza fisica è – al momento – consentita in quanto ordinaria espressione pubblica di culto, disciplinata dalle norme per le celebrazioni religiose, che saranno scrupolosamente osservate.  La particolarità della notte e il contingentamento dei posti impongono tuttavia la prenotazione obbligatoria e gratuita, attraverso il sito www.upgtorino.it. In caso di ulteriori limitazioni imposte dalle competenti autorità, la veglia si svolgerà comunque e verrà trasmessa nella sola modalità in streaming.

Quale sarà dunque la proposta per l’edizione 2020? «JUST NOW! ‘Diventare santi: è promessa di Dio!’» recita così il titolo completo della prossima Notte dei Santi. «Just now», «proprio ora», fa riferimento diretto al tempo difficile che stiamo vivendo. La criticità della pandemia non è causata solo dal Covid-19 ma di tanti altri «virus» che intaccano la vita spirituale, pastorale e sociale. Eppure la «promessa di Dio», di poter diventare santi, risuona qui e ora, «just now», «proprio adesso»! La veglia, realizzata dalla collaborazione tra gli Uffici di Pastorale Giovanile delle Diocesi di Torino e Susa, e animata dal Coro Hope, sarà impreziosita dall’intervento della mamma del Beato Carlo Acutis, il primo «millennial» beato, la signora Antonia Acutis. A lei la nostra gratitudine per aver accettato l’invito di offrire, dalla sua viva voce di mamma, la straordinaria testimonianza di santità del suo giovane ragazzo. «L’Eucarestia è la mia autostrada per il cielo», confidava il Beato Carlo Acutis. L’appuntamento è sulla stessa via di santità, il 31 ottobre alle ore 20, presso la Chiesa del Santo Volto. Anche in questo tempo di fatica, «just now», «proprio adesso»!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

9 + undici =