Solidarietà a Chiara Appendino, nuove minacce degli anarchici

Sono numerosi i messaggi di solidarietà arrivati al sindaco Chiara Appendino in seguito alle minacce di un gruppo di anarchici che si è radunato ieri in piazza Statuto per protestare contro lo sgombero dell’ex Asilo occupato in via Alessandria, nel quartiere Aurora

166

Alcune decine di anarchici nel tardo pomeriggio di martedì 5 marzo si sono radunati in piazza Statuto a Torino per una manifestazione contro il sindaco Chiara Appendino in seguito alla disposizione dello sgombero dell’Asilo occupato in via Alessandria, nel quartiere Aurora.

Gli attivisti, secondo quanto dichiarato, hanno dato vita ad un corteo, chiamato “passeggiata carnevalesca”, verso un negozio di abbigliamento per bambini, di proprietà del marito del sindaco, in via Cibrario.

Sono numerose le manifestazioni di solidarietà arrivate all’Appendino.

Per i consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle, “il dissenso è legittimo e democratico, a patto che venga fatto nelle sedi e nelle modalità opportune”.

“Esprimo piena solidarietà alla sindaca Appendino per quanto è avvenuto”, ha affermato il presidente del Consiglio comunale di Torino, Francesco Sicari, “il diritto di manifestare è alla base della democrazia, del resto è alla base di una società che fa del confronto un motore di crescita collettiva. Ritengo però esistano dei limiti che mai andrebbero superati, oltre i quali ci si addentra in scenari che mal si conciliano con la nostra società e a giudicare dai messaggi di solidarietà trasversali che sto avendo modo di leggere, la nostra società respinge tutto ciò”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

18 − 14 =